Pensiero del giorno - William S. Burroughs 30/05/2016

Ma lei è sicura che non sia questa la vita dopo la morte? (William S. Burroughs)

Durante una conferenza, così rispose lo scrittore americano William S. Burroughs a un'interlocutrice che gli chiese cosa ne pensasse della idea di una vita dopo la morte.

Lights Out - Terrore nel Buio, dal 4 agosto al cinema

Uscirà nelle sale italiane in agosto Lights Out - Terrore nel Buio il nuovo film horror prodotto da James Wan (lo stesso della serie di Saw, Insidious e The Conjuring) per la regia dall'esordiente David F. Sandberg che qui ha diretto il film da una sceneggiatura di Eric Heisserer (Final Destination 5), basato sul cortometraggio dello stesso Sandberg.
Pellicola a tema fortemente soprannaturale dove la storia racconta di Rebecca, che se n’è andata di casa, e che pensava di aver lasciato dietro di sé le sue paure di bambina. Crescendo, non era mai sicura di cosa fosse reale e cosa non lo fosse quando le luci si spegnevano… e adesso il suo fratellino, Martin, sta vivendo gli stessi inspiegabili e terrificanti eventi che avevano già messo alla prova la sua sanità mentale e minacciato la sua sicurezza. Una spaventosa entità con un misterioso attaccamento alla madre, Sophie, è riemersa. Ma questa volta, quando Rebecca arriva a pochi passi dalla verità, le loro vite saranno in pericolo... quando si spegneranno le luci.
James Wan, Lawrence Grey e Heisserer hanno prodotto il film, con Walter Hamada, Dave Neustadter e Richard Brener come produttori esecutivi.
Il team dietro la macchina da presa di Sandberg comprende il direttore della fotografia, Marc Spicer (Furious 7), la scenografa Jennifer Spence (i film di Insidious), il montatore Kirk Morri (The Conjuring) e la costumista Kristin M. Burke (The Conjuring). Le musiche sono state composte da Benjamin Wallfisch.
Tra gli interpreti troviamo Teresa Palmer (vista di recente nel remake di Point Break), Gabriel Bateman, Alexander DiPersia, Billy Burke e Maria Bello.
Lights Out debutterà nelle sale italiane il 4 agosto, e questo è il suo primo trailer italiano d'effetto diffuso dalla Warner Bros. Un consiglio: per una "strizza" assicurata vedetelo al buio con cuffia e volume al massimo... (Riferimenti: Comingsoon.it, Badtaste.it)
 
 
DI SEGUITO IL TRAILER UFFICIALE IN ITALIANO


Pensiero del giorno - Giorgio Gaber 29/05/2016

Ogni uomo è superiore alla propria ideologia. (Giorgio Gaber)

Crossed + Cento - Fondazione e Impero di Moore e Andrade

Crossed + Cento – Fondazione e Impero Vol. 1

Testi: Alan Moore Disegni: Gabriel Andrade

I primi sei numeri di uno spin-off di Crossed, il survival zombie a fumetti. Violenza e  Utopia. Sangue e sogni. Incubi e delirio. Dal grande Alan Moore.


A sei mesi di distanza la sempre meritoria Panini Comics ristampa un fumetto che ha già riscosso molto successo: del resto non poteva essere diversamente con la firma di Alan Moore (Whatchmen, V for Vendetta, Un piccolo omicidio) ai testi e quella di Gabriel Andrade (Lady Death, Uber) ai disegni.
La storia in questione è uno spin-off della serie Crossed (Avatar la pubblica negli USA, Panini in Italia), scritta da Garth Ennis (Preacher, Hellblazer) e disegnata da Jacen Burrows (Providence, Neonomicon, Il Cortile).
Crossed + Cento è ambientato nel 2108, a un secolo circa di distanza dall'apparizione del primo Scrociato.
Per chi non avesse mai letto Crossed, gli Scrociati sono comuni esseri umani indotti da una strana malattia a stuprare, uccidere e cannibalizzare i loro consimili. Età e sesso di appartenenza sono solo un dettaglio. Gli Scrociati rivolgono i loro istinti persino ai propri parenti, ai figli addirittura. Pietà, morale e etica sono parole senza senso. Perciò la razza umana ha rischiato di estinguersi. Questi “mostri” sono riconoscibili da una rossastra irritazione cutanea a forma di croce sul viso.
Protagonista di Crossed + Cento è Future Taylor, un'archivista trentenne che condivide il destino degli esseri umani sopravvissuti al masssacro: alcune migliaia, divisi in comunità nelle quali prevale il potere decisionale delle donne. I superstiti provano a costruire un mondo nuovo con più uguaglianza sociale e una maggiore sintonia con l'ambiente, quasi non più inquinato. Le religioni condizionano ormai davvero poco la vita delle comunità che condividono una nuova lingua, molto diversa da quella dei loro precedessori: un altro strumento per l'unità.
Fortune si interroga sugli Scrociati e vuole capire come hanno fatto a sopravvivere per più di un secolo, nonostante le loro abitudini “asociali”. Si chiede se anche presso di loro possa essere nata una particolare organizzazione e quali siano le loro intenzioni. L'archivista scoprirà tutto. E neanche tardi.
Mi fermo qui per non fare spoiler e parlo dello stile e della tecnica usati in Crossed + Cento – Fondazione e Impero Vol. 1.
 Alan Moore scrive di un mondo risorto
dall'apocalisse degli Scrociati, dopo la loro devastazione stupratrice, assassina e cannibalesca. Attraverso la caratterizzazione precisa di ambiente e personaggi e la fervida immaginazione, l'artista di Northampton è insieme realistico e visionario.
Vorrei soffermarmi sulla scelta di far parlare i suoi personaggi con una lingua inventata. Il lettore può reagire in due modi: o ne è affascinato o ostacolato. L'effetto spiazzamento è assicurato. A chi scrive vengono in mente lo straniamento e la meraviglia provati dalla lettura del primo capitolo di La voce del fuoco, romanzo “senza immagini”(edito da Bd) di Alan Moore. Lì un ragazzo della preistoria “parlava” in un modo del tutto diverso da quello dei suoi discendenti dei millenni futuri. Decisione artistica e risultato ottenuto sono simili a quelli di Crossed + Cento.
Non manca a Fondazione e Impero Vol. 1 l' analisi sociologica del Bardo che confronta la nostra realtà con quella da egli immaginata.
Gabriel Andrade, dal suo canto, segue le indicazioni di Moore (l'inglese ha sempre scritto sceneggiature molto dettagliate) con una notevole precisione nel delineare inquadrature particolari e adopera toni sia freddi sia caldi, per gli effetti splatter. Il disegnatore brasiliano coniuga in modo ottimale realismo e invenzione fanta-orrorifica.
Per concludere, Crossed + Cento - Fondazione e Impero vol.1 è un volume a fumetti che non può mancare ai fan di Moore, agli appassionati di fumetto tout-court e, consentiteci, a chiunque ami la buona narrativa horror e fantascientifica.


SCHEDA
Crossed + Cento – Fondazione e Impero Vol. 1
Testi: Alan Moore Disegni: Gabriel Andrade
17x26 160 pp, col, Contiene: Crossed +100 1-6
Panini Comics. 16 €

a cura di Luca Bonatesta

Grazie Paul Di Filippo, Thanks! Su Madness aka Anarchy

Vorrei fare una precisazione. Dalla recensione del bellissimo Madness aka Anarchy Vol 1 di Rosselli e Kirby ho dovuto rimuovere l'immagine della copertina per ragioni di tutela della privacy e del copyright. Tony The Meat ha usato infatti ritagli di foto di persone che hanno minacciato vie legali contro la Outcast Press. Fatti loro se vogliono andare contro il mondo intero, ma io personalmente a farmi fare causa da avvocati from USA non ci tengo. Massimo Ferrara neanche, credo. Ovviamente sono grato a Paul Di Filippo per avermi fatto conoscere questa straordinaria opera e mi auguro che possa mandarmi al più presto il secondo volume. Non vedo l'ora di leggerlo e scriverne.
La recensione apparirà sul Club GHoST con la copertina solo se Tony avrà messo la testa a posto. Mi raccomando Tony! Grazie Paul!

Per chi vuole conoscere Paul Di Filippo, un grande uomo e un grande scrittore di Fantascienza e Weird può andare sul suo sito personale:
http://paul-di-filippo.com/
oppure su wiki:
https://it.wikipedia.org/wiki/Paul_Di_Filippo
Qui ci sono due interviste in italiano:
http://wwwwelcometonocturnia.blogspot.it/2015/12/intervista-con-paul-di-filippo.html
http://www.fantascienza.com/602/intervista-con-paul-di-filippo

A presto.
Luca Bonatesta
lucabonatesta@aol.com

I would like to make a clarification. From the review of the beautiful Madness aka Anarchy Vol 1 by Rosselli and Kirby I had to remove the cover image for reasons of protection of privacy and copyright. Tony The Meat has indeed used clippings of photos of people who have threatened legal action against the Outcast Press. Their business if they want to go against the whole world, but I personally don't want question by lawyers from the US. Massimo Ferrara, too, I think.  Obviously I'm grateful to Paul Di Filippo for introducing me to this extraordinary work and I hope he can send me as soon as possible the second volume. I want to read it and write about.
The review will appear on the Club GHoST with the cover image only if Tony will "put his head in place" as we Italian say. I recommend you, Tony! Thanks Paul!

For those who want to know Paul Di Filippo, a great man and a great writer of Science Fiction and Weird you can go on his personal website:
http://paul-di-filippo.com/
or on the wiki:
https://en.wikipedia.org/wiki/Paul_Di_Filippo
Here are two interviews in Italian:
http://wwwwelcometonocturnia.blogspot.it/2015/12/intervista-con-paul-di-filippo.html
http://www.fantascienza.com/602/intervista-con-paul-di-filippo
See you soon.

Luca Bonatesta

Pensiero del giorno - Carmelo Bene 28/05/2016

Esiste il significato ed esiste il significante. (Carmelo Bene)
  
   
A questa pagina di youtube è visibile per intera la memorabile puntata di "Uno contro tutti" del Maurizio Costanzo Show del 1995 in cui Carmelo Bene scandalizzò, confuse e illuminò, per due ore e mezza circa, scrittori, giornalisti, intellettuali, attori, attrici e il pubblico da casa.